News ed eventi

I consigli e le notizie ufficiali dal mondo CABERG

Racing

PRIMO ROUND DEL CIV 2019 A MISANO PER I PILOTI CABERG

PRIMO ROUND DEL CIV 2019 A MISANO PER I PILOTI CABERG

Il CIV Campionato Italiano Velocità ha disputato il suo primo round al Misano World Circuit. Molti i piloti Caberg impegnati ad iniziare dal sei volte campione italiano Massimo Roccoli che deve difendere il suo titolo 2018.  Nelle qualifiche il pilota della Yamaha aveva ottenuto la seconda fila in griglia ed è stato tra i protagonisti di entrambe le gare. Nella prima ha conquistato il terzo posto, mentre nella seconda è salito sul secondo gradino del podio. In classifica Roccoli occupa il secondo posto. Massimo Roccoli non è stato l’unico pilota Caberg a salire sul podio della classe 600 Supersport. Nella gara di domenica il giovane e talentuoso Michael Canducci, che era all’esordio con il casco Caberg Drift Evo, ha conquistato la seconda posizione ed è quindi salito sul secondo gradino del podio. Purtroppo però a seguito di un controllo è stata trovata un anomalia regolamentare sulla sua moto e per questo Canducci è stato squalificato. In gara 1 era scivolato nei primi giri, mentre era nel gruppo di testa. Dopo due anni vittoriosi nella Supersport 300 (campione italiano nel 2017 e vice campione italiano nel 2018) il pilota Caberg Luca Bernardi ha deciso di passare alla Supersport 600. Il suo debutto è avvenuto nelle due gare di Misano. Purtroppo alcuni problemi tecnici gli hanno impedito di raccogliere i risultati sperati. Nella gara di sabato Luca ha ottenuto il tredicesimo posto, mentre domenica ha tagliato il traguardo in diciannovesima posizione. Weekend sfortunato per il giovanissimo Raffaele Fusco (deve ancora compiere 16 anni) a Misano Adriatico. Quest’anno Raffaele corre nel team Angel Nieto che lo ha scelto per il proprio Junior Team. Anche a causa di alcuni problemi tecnici il pilota Caberg sabato è caduto nelle prime fasi della gara. Domenica Fusco è stato tra i protagonisti assoluti ma è purtroppo scivolato all’ultima curva, mentre era in lotta per la vittoria.   
A Misano si è disputato anche il primo round del National Trophy 1000 Superbike, dove Caberg è presente con tre piloti: Alessio Velini,  Simone Saltarelli e Ivan Goi.
Alessio Velini non ha potuto correre con la sua moto a causa di un problema al motore ed ha quindi gareggiato con una BMW S1000RR del 2013. Questo ha condizionato sia le sue qualifiche che la gara, nella quale si è dovuto ritirare dopo pochi giri a causa di un problema tecnico. Un inizio tutto in salita per Velini, che conta di rifarsi nella prossima gara. Simone Saltarelli quest’anno corre con una Yamaha YZF R1 e collabora allo sviluppo delle gomme Dunlop. A Misano il pilota Caberg è stato sempre nel gruppo di testa, ma ha accusato qualche problema di aderenza proprio nel finale di gara e non ha quindi potuto lottare per la vittoria, concludendo comunque con un buon sesto posto. Ivan Goi ha gareggiato con la nuova Ducati Panigale V4 che però deve ancora sviluppare la sua parte elettronica. Per questo motivo il tre volte campione italiano nelle qualifiche non è riuscito a conquistare una buona posizione sulla griglia di partenza. In gara, pur rimontando molte posizioni, ha concluso solo al nono posto.
Il prossimo appuntamento con il CIV ed il National Trophy è fissato per il 27 e 28 Aprile all’autodromo del Mugello.

  • PRIMO ROUND DEL CIV 2019 A MISANO PER I PILOTI CABERG
  • PRIMO ROUND DEL CIV 2019 A MISANO PER I PILOTI CABERG
  • PRIMO ROUND DEL CIV 2019 A MISANO PER I PILOTI CABERG
  • PRIMO ROUND DEL CIV 2019 A MISANO PER I PILOTI CABERG
PRIMO ROUND DEL CIV 2019 A MISANO PER I PILOTI CABERGPRIMO ROUND DEL CIV 2019 A MISANO PER I PILOTI CABERGPRIMO ROUND DEL CIV 2019 A MISANO PER I PILOTI CABERGPRIMO ROUND DEL CIV 2019 A MISANO PER I PILOTI CABERG
Scroll to Top
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare la tua esperienza di navigazione e inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Per approfondire o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Continuando con la navigazione acconsenti all’uso dei cookie.
Ok, ho compreso